Voli passeggeri

paragliding-logoVolete provare l'ebbrezza del volo in parapendio?
Lista di piloti con licenza per voli passeggeri.

Siti di volo

cartinaPrima volta in Ticino? Informazioni sui siti di volo.

Meteo attuale

meteoMeteo attuale in Ticino.

Altri link utili.

Ultime News

Ticino in action

Scritto da Christian Thio.

Aeroporto Deroga Para

Domenica prossima siamo invitati alla festa TICINO IN ACTION organizzata da Swisshelicopter che si terrà all'aeroporto cantonale di Locarno. Abbiamo gentilmente ricevuto una deroga per quanto riguarda l'interdizione per parapendii ad una distanza inferiore ai 5 km dalle piste di aerodromi. Le condizioni da rispettare sono però piuttosto severe, per cui è necessaria un'iscrizione e un briefing obbligatori! È un'ottima occasione per dimostrare che la nostra comunità sa organizzarsi e rispettare le regole. Vi aspettiamo come sempre numerosi per uno spettacolo aereo sicuramente emozionante per tutti!

Data: domenica, 24.05.2015
Briefing obbligatorio: 08:30 in zona Volo a Vela
Iscrizione obbligatoria: DOODLE
Fascia oraria deroga: 12:15 - 13:00 
Atterraggi: pista 26L/08R (vedi immagine qui sopra)
Responsabile: Renato Wüest (079 444 14 55)

Orario festa: 10:00 - 18:00
Documentazione: Flyer TICINO IN ACTION!

Data alternativa in caso di cattivo tempo: lunedì, 25.05.2015 (Tel.1600)

Uscita primaverile 2015

Scritto da .serP.

last minute para

È ormai diventata una consuetudine, anche quest’anno abbiamo deciso di scegliere la meta per la uscita primaverile di 4 giorni all’ultimo minuto, sperando di poter ancora scovare il meglio delle condizioni di volo. La destinazione potrà essere in Svizzera o in un paese vicino, in montagna o al mare. L’alloggio, nel limite della disponibilità, sarà adeguato alle esigenze degli iscritti.

DATA: dal 4 al 7 giugno 2015 (ponte Corpus Domini)

ISCRIZIONI: entro il 18 maggio 2015 versando una caparra di CHF 100.-/pers. sul conto: Club Volo Libero Ticino CCP 69-419-3 con la menzione “USCITA LAST MINUTE 2015”

In caso di mancata partecipazione, la caparra NON viene restituita!

INFORMAZIONI: per il momento non ne abbiamo ;-)

…lasciamoci risorprendere dall’improvvisazione!

( -

Nuovi video

Scritto da Davide Rivola.

Cari soci, nell'area video troverete due nuovi video d'annata. Buona visione!

Sensibilizzazione per il volo notturno

Scritto da Comitato.

Logo Rega

Cari soci, vi trasmettiamo una lettera di sensibilizzazione per i voli notturni ricevuta dalla Rega. È importante osservare queste semplici regole in modo da non mettersi in pericolo e da non mettere in pericolo l'importante lavoro svolto dalla Rega... spesso apprezzato anche da noi!

Stimati Piloti,

la bella stagione ha ormai “bussato alle porte” e le favorevoli condizioni per il volo a vela diventano, come sappiamo, sempre più accattivanti sia di giorno che di notte.

In particolare proprio per il volo notturno mi permetto chiederVi di aiutarci e collaborare, il più possibile, in quanto per gli equipaggi Rega non è sempre evidente ed immediato avvistarVi.

Questa considerazione è valida in principal modo per le zone urbane, come ad esempio la città di Locarno durante l’evento Moon&Stars, ovvero quando il pilota in queste zone è privo di visori
notturni e le luci sulla Vostra imbracatura si confondono con le luci al suolo. Per tale motivo, per la Vostra e la nostra sicurezza, desideriamo chiederVi di avvisare sempre riguardo le Vostre intenzioni di volo notturno, contattando direttamente la nostra Base di Locarno (+41 91 820 50 00) tra le 8:00 e le 17:30 oppure la nostra Centrale Operativa di Zurigo 24h/365 al numero 1414 (dall’estero +41 333 333 333).

Durante il volo notturno è opportuno avere sempre delle luci accese ben visibili e di evitare voli a bassa quota nei dintorni degli ospedali (ricordiamoci che abbiamo due concetti diversi di bassa quota!)

Se, in volo notturno, sentite un elicottero in avvicinamento, possiamo proporVi le seguenti azioni:
- se muniti di macchina fotografica o Smartphone, scattare qualche foto con il flash in direzione della vela (verso l’alto).
- se muniti di radio aeronautiche, provare a stabilire un contatto sulla frequenza 130.350 MHz oppure 130.800 MHz.
- se muniti di una torcia o lampada frontale (magari con modalità flash), indirizzare il fascio di luce verso la sorgente del rumore.

AugurandoVi una stagione ricca di panoramici e appaganti voli, ringrazio fin d’ora per la Vostra preziosa collaborazione. In caso di ulteriori informazioni rimaniamo sempre a Vostra completa disposizione.

Silvio Pini, Senior Pilot Base Ticino

Austria 2014 (1)

Scritto da Romano Loehrer.

loehrer-landeck

Il giorno 29, festa dell'Ascensione, fu un giorno funesto per due motivi. In ordine cronologico la mancata potenza del «turbodisel» di uno dei due furgoncini e, passato il pizzo Uccello al San Bernardino, la seconda magagna legata alla meteorologia da rabbrividire, con la lancetta della pressione che oscillava come una giostra dell'Europapark. Ma l'importante è la compagnia e sugli erti colli austriaci siamo riusciti a mangiare uno «strüdel» caldo e bere una cappuccino che neanche un cameriere italiano l'avrebbe fatto così buono. Dopo un'oretta buona di viaggio, durante la quale il bus non ci ha scompigliato i piani, eccoci alla prima meta importante: la funivia di Landeck e la montagna del Krahberg, dalla quale ci siamo «buttati». Tutti furono contenti di aprire le vele colorate, una grande voglia di volare e di entrare in una qualche termica, se pur piccola. Ci incamminiamo verso il decollo, ma il vento fece le bizze e all'orizzonte arrivò, da lontano, la pioggia per cui tutti se ne andarono «a mo' di Speedy Gonzales». Il gatto fu il temporale che arrivò dal fondo valle e che preoccupò Ale e Biagio che mi aiutarono a partite. «Raga... non vi preoccupate per me» lì tranquillizzò in modo pacato SciaMano. «Posso andare a bere un caffè al risorante della funi!» Ma Ale, con voce ferma e decisa mi disse: «Semm rivaa insemm e decolum insemm!» Dopo un attimo fummo tutti in volo a gustarci la beatitudine di quelle belle montagne. Sul fondo valle lo scarico del piccolo temporale fu sempre più importante e mi concentrai nella fase più importante: l'atterraggio. Feci però tempo di guardare le importanti pareti rocciose sulla sinistra del fiume Hellel e le anse di quest'acqua di ghiacciaio sembravano un serpente d'argento che scendeva verso nord. Tutti atterrarono «a candela» in quanto il vento fu abbastanza moderato e, prima di bere una buona birra austriaca, alcuni di noi cominciarono a fare gonfiaggi a non finire... vista la situazione ideale. «Bisögna po' guadagnala sta bira, o no!»
La comitiva Fantozzi, dopo due birre e un toast, ha poi pensato bene di prendere l'ultima salita delle cinque per il classico volo serale, solo che il nostro secondo autista del materiale «Logistic-Man» (non che «Pep salüda») se ne andò a vedere da vicino gli atterraggi dei delta e tutto il parco materiale fu all'interno nel furgone: «Sarebbe stato bello salire comunque ma non sarebbe stata la stessa cosa. Alle 17.03 arrivò «Logistic-Man» in perfetto orario per partire ma in altri lidi. Questa volta partimmo in direzione della valle Stubai dove ci accolse una simpatica signora che ci tolse i dubbi riguardo al caso e alle 20.30 fummo viziati da una succulenta cena austriaca.

Il giorno successivo il «Guru» presidente, dopo un intenso «summit» per decidere l'obiettivo della giornata, optò per il festival di volo libero di Kössen nel cuore dell'Austria.
La situazione meteorologica fu abbastanza uggiosa per cui decidemmo innanzitutto di visitare il mercato del festival di volo che fu allestito e pronto ad accogliere i primi curiosi. Uno sparuto gruppo di ticinesi decise di spostarsi verso il centro del paese (chi a piedi, chi a corsa, chi in auto) ma la strada sembrava più corta del previsto e andar a mangiare un buon menù fu da trofeo. Tutto il gruppo rosso/blu fu rifocillato per bene ma la voglia di volare è tanta e alcuni temerari (dopo la salita sulle cabine di Kössen non si vedevano neanche i fili dell'impianto.... immaginatevi la situazione meteo!) si trovarono al limite delle nebbie pronti al decollo... ma la nebbia a volte fa brutti scherzi e, al mio arrivo, i temerari furono leggermente fradici. Qualcuno a un certo punto, preso tra lo sconforto e la rabbia, decise di decollare nella nebbia seguendo la traccia della pista da sci e li guardavo tra lo stupore e l'incoscienza... se non sono matti, comunque, non li vogliamo! Noi scendemmo ancora di qualche metro finche mi si parò davanti un panorama fantastico. Aprii una vela di prova presa al mercato e decollai felice di poter rendere gloria a questa giornata...  dopo l'«atterrò» una bella birra in compagnia e andammo tutti in direzione Stubai, in quanto il viaggio fu ancora lungo. Il grosso del fronte però passò e vedemmo un tramonto fantastico con il sole che faceva capolino tra le bellissime montagne austriache... il terzo giorno presagiva belle termiche per i parapendisti che soffrirono non poco nei primi due giorni... ma chi l'ha dura la vince!   Ciao SciaMano

Decollo Sta. Maria in Calanca

Scritto da Comitato.

2 Decollo Santa Maria

Cari Amici, così come in aria con gli spazi aerei, a volte anche a terra ci sono delle modifiche.

Causa cambio di proprietà di parte del terreno adibito a decollo a Santa Maria in Calanca, ci è stato chiesto di rispettare le nuove disposizioni. La zona di decollo non è toccata mentre lo è invece l'accesso allo stesso (vedi foto). In zona rossa sono anche vietati gonfiaggi e top landing.

Per gli atterraggi ufficiali di Grono e Leggia non ci sono cambiamenti.

Vi chiediamo cortesemente di rispettare i nuovi confini ricordando l'importanza di questo decollo per il nostro Club, le Scuole di volo e soprattutto quale luogo per gli esami della Federazione FSVL/SHV. Ricordiamo anche la massima cortesia ed educazione nel rispetto degli altri utenti durante l'accesso al decollo con auto private.

Grazie dell'aiuto e buoni voli a tutti.

Sostieni il fondo dei Clubs con la nuova carta FSVL

Scritto da Comitato.

FSVL cornercard 2

Le nuove carte di credito e carte prepagate della FSVL sono disponibili in esclusiva per tutti i membri della nostra federazione! La prima quota annuale è offerta a tutti coloro che richiederanno la nuova carta entro il 31 dicembre 2014. La partecipazione alla cifra d'affari è interamente versata al fondo per i clubs.

Sostieni anche tu i clubs!

Per maggiori informazioni:
www.shv-fsvl.ch/fr/

Formulario di richiesta:
http://www.cornercard.ch/export/ch.cornercard.content.v8/downloads/products_prt/appl_SHV_fr.pdf